Norme comportamentali per l’evacuazione

Cartina BOMBA RASSINA CTR

Operazione di Evacuazione del 14 giugno 2020

A seguito del rinvenimento di un residuato di ordigno bellico, inesploso, risalente alla seconda guerra mondiale, è stato predisposto un Piano Operativo di Emergenza per il rischio specifico che va a implementare e integrare il vigente Piano di Emergenza comunale di Protezione Civile.

Il suddetto piano prevede per la giornata di DOMENICA 14 GIUGNO 2020, al fine di consentire le operazioni di disinnesco e bonifica, l’evacuazione totale della cosiddetta zona rossa”, che comprende i centri abitati di Rassina e di Pieve a Socana.

L’ingresso alla zona rossa” sarà interdetto a partire dalle ore 7:00, fatta eccezione dei soli mezzi di soccorso o autorizzati.

Tutti i cittadini residenti o domiciliati all’interno della zona rossa” dovranno lasciare le abitazioni entro le ore 09:00 del giorno 14 GIUGNO 2020 e prima di fare ritorno a casa, dovranno aspettare il termine delle operazioni, che è previsto presumibilmente per le ore 14:00 circa.

Le operazioni di disinnesco e bonifica dell’ordigno bellico avranno inizio solo a definitiva evacuazione della zona rossa”.

E’ fondamentale nella fase di evacuazione la massima collaborazione di tutti i cittadini coinvolti, onde consentire un celere inizio delle operazioni di disinnesco e di bonifica.

Tutta la cittadinanza, prima di allontanarsi dall’abitazione, è tenuta a staccare l’interruttore centrale dell’energia elettrica, chiudere la valvola del gas, controllare la chiusura dei rubinetti dell’acqua, chiudere la porta d’ingresso e chiudere le avvolgibili (persiane o simili) dei serramenti, ma accertarsi di lasciare aperte le ante di finestre e portefinestre con i vetri nastrati ad X con nastro-carta.

Per quanto riguarda le attività imprenditoriali e commerciali si dovrà prestare particolare cura alla messa in sicurezza degli impianti.

Tutta la cittadinanza interessata dal piano di evacuazione dovrà, per la giornata del 14 GIUGNO 2020, recarsi autonomamente fuori dalla “zona rossa”.

I cittadini di Rassina che hanno comunicato al Comune tramite scheda informativa che intendono avvalersi delle aree di accoglienza dovranno confluire entro le ore 8:30 nella Zona Commerciale “Il Casentino” – Bibbiena.

I cittadini di Pieve a Socana che hanno comunicato al Comune tramite scheda informativa che intendono avvalersi delle aree di accoglienza dovranno confluire entro le ore 8:30 nella Zona Commerciale e Sportiva – Subbiano.

Nelle aree di accoglienza sarà garantito il distanziamento sociale COVID-19 disposto dalla vigente normativa in materia.

Tutti coloro che hanno comunicato mediante scheda informativa la presenza nel proprio nucleo familiare di parenti non autosufficienti o con particolari condizioni di salute per i quali si rendono necessarie apposite modalità di trasporto e di accoglienza, saranno contattati dalla Pubblica Assistenza Casentino.

Tutti coloro che hanno comunicato di non avere a disposizione un mezzo di trasporto potranno usufruire del servizio navetta della LFI, con partenza alle ore 8:00 dal Municipio (Piazza Giuseppe Mazzini in Rassina), con destinazione l’area di accoglienza appositamente per loro predisposta in loc. Corsalone.

Raggiunta l’area di accoglienza i cittadini sono tenuti a prestare la massima attenzione alle indicazioni fornite dalle Autorità e dal personale della Protezione Civile.

A partire dalle ore 8:30 sarà sospesa l’erogazione del servizio di fornitura sia dell’energia elettrica sia del gas metano.

Sul Sito Istituzionale del Comune di Castel Focognano saranno fornite le comunicazioni di maggiore importanza, in particolare la fine delle operazioni a rischio che consentirà il rientro presso le abitazioni.

Recapito telefonico attivo per il giorno di Domenica 14 giugno 2020 – tel. 0575/599637.

 

Il Sindaco

Lorenzo Ricci

 

 

Categorie

Continua la lettura